A Lonato del Garda arriva la carta d’identità elettronica (cie). Dopo un periodo di sperimentazione, da lunedì 11 dicembre i cittadini che si recheranno all’Ufficio Anagrafe del Comune lonatese potranno ottenere il documento personale realizzato in materiale plastico, dalle comode dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza, di un microchip a radiofrequenza con memorizzati i dati del titolare e, sul retro, del codice fiscale riportato come codice a barre (come previsto dalla normativa nazionale, legge n. 125 del 6 agosto 2015). Sul documento sarà possibile anche inserire la dichiarazione di volontà per la donazione degli organi.

Esprime soddisfazione per l’avvio del servizio il consigliere comunale incaricato per l’innovazione tecnologica e l’informatizzazione Massimo Castellini, il quale afferma: «Attiviamo in anticipo il servizio, rispetto alla data prevista dal Ministero dell’interno, e per questo, a nome dell’amministrazione comunale, ringrazio il personale dell’Ufficio Anagrafe per essersi attivato celermente e con grande impegno, con il prezioso supporto dell’Ufficio Ced».

Leggi anche:  Sirmione, avviato l'iter per la decadenza di Mattinzoli

Una precisazione: la carta d’identità elettronica non è rilasciata dal Comune, ma è emessa dall’Istituto poligrafico e Zecca e dello Stato e recapitata con posta raccomandata tramite corriere all’indirizzo indicato dal cittadino nell’arco di sette giorni.

Presso gli sportelli comunali i cittadini potranno pagare il prezzo di rilascio (22,50 euro, di cui 16,79 sono dovuti allo Stato per supporto e spese di spedizione), anche usando il bancomat. Il rilascio di un eventuale duplicato costerà sempre 22,50 euro.