Autogol maggioranza la mozione di Lanzani è approvata.

Consiglio comunale

Autogol maggioranza, la mozione è approvata. Il consigliere Paolo Lanzani nell’ultimo Consiglio comunale di Bagnolo Mella aveva presentato una mozione riguardante gli oneri di urbanizzazione delle abitazioni inagibili.
Su tale proposta la maggioranza è partita all’attacco di Lanzani e in blocco non ha partecipato alla votazione della mozione non avvedendosi che in tal modo ne consentiva l’approvazione. E infatti la mozione è stata approvata con il solo voto a favore di Lanzani, mentre di astensione è stato il voto di «Bagnolo La Civica».
A distanza di alcuni mesi il capogruppo di «Noi Bagnolesi», Lanzani, aveva presentato una mozione per agevolare e incentivare la ristrutturazione delle abitazioni inagibili. La sua proposta è stata quella di eliminare gli oneri di urbanizzazione per chi avesse ristrutturato un immobile inagibile.

Discussione e votazione

La maggioranza ha partecipato alla discussione, attraverso il capogruppo di maggioranza, Carmen Di Somma. «La maggioranza non partecipa alla votazione perché lei da tempo non partecipa alle riunioni di capogruppo, dove tra gli argomenti c’era appunto in previsione anche tale questione».
Pronta è stata la replica di Lanzani. «Alle riunioni una persona può partecipare anche in base all’orario in cui vengono fatte. E magari può anche non venire per il voltastomaco che certe persone gli fanno venire. Sono passati sette mesi e l’impegno del sindaco era quello di far partire questa cosa». «Avevo preso l’impegno di convocare una commissione, non altro» ha ribadito il sindaco Cristina Almici.
Diverso il pensiero di «Bagnolo La Civica. «Premesso che è importante la presenza nelle commissioni, rispetto alla mozione condividiamo il principio e il fine – ha spiegato Marco Trementini -. Tendere a riqualificare il territorio: questo obiettivo è sicuramente da perseguire, anche se la mozione non è chiara perché non è stato fatto un discorso a monte». Per questo motivo, i tre consiglieri di «Bagnolo La Civica» presenti alla serata hanno deciso di astenersi. La maggioranza invece ha deciso di non partecipare alla votazione, pensando di far mancare il numero legale. Invece, avendo partecipato alla discussione il numero legale è stato raggiunto e la mozione è stata approvata con il solo voto favorevole del capogruppo Paolo Lanzani.