Una vittoria schiacciante

Per il secondo mandato consecutivo a guidare Manerbio sarà Samuele Alghisi. La sua è stata una vittoria nettissima dal momento che ha staccato il candidato del centrodestra Federico Mosca di ben 600 preferenze.

L’affluenza alle urne

Alle 12, primo riscontro ufficiale, si è recato alle urne il 24 per cento degli aventi diritto al voto, mentre il secondo dato delle 19 parla del 50 per cento.

L’affluenza definitiva

A Manerbio ha votato poco più del 60 per cento degli aventi diritto al voto (60,08% per la precisione), pari a 5.891 elettori. In netto calo rispetto al 2013 quando votarono 6.443 cittadini sui 9.683 aventi diritto.

I numeri

Samuele Alghisi ha staccato la vittoria con 2.536 voti contro i 1.957 di Federico Mosca che porta 3 consiglieri in Aula. Si ferma a 1.028 la Lega di Ferruccio Casaro che ottiene 2 consiglieri. Ad Alberto Caldera vanno 285 voti, non sufficienti per entrare in Consiglio. Dunque una clamorosa vittoria del sindaco uscente che si attesta al 43,6 per cento contro il 33,7 per cento del secondo. Nella lista di Alghisi record di preferenze al 21enne Gabriele Zilioli che vola a 234, seguito da Nerina Carlotti a 184 e Annamaria Bissolotti a 165. Ma il consigliere più votato resta Alberto Zucchi della lista di Mosca con 347 preferenze (nel 2013 ne aveva ottenute 477) che supera Alberto Forcella e Stefano Loretti.

Leggi anche:  Proteste in via Milano per la nuova sede di FN