Non tutti hanno detto sì al sindaco Gianpietro Ferrari.Elena Bonomelli, assessore ai Servizi sociali si è rifiutata di passare al Bilancio.

E ora non è più assessore.

Il cambio delle deleghe

E’ stato il sindaco, in concerto con i segretari locali dei partiti della Lega e di Forza Italia, a decidere il cambiamento dei ruoli degli assessori.

Secondo la variazione i  nomi degli assessori sarebbero rimasti gli stessi ma dovevano essere gli ambiti di competenza a variare: il vicesindaco e assessore alla Cultura e Istruzione Diego Orlotti, passa ai Lavori Pubblici che erano di Dario Lazzaretti che invece riceverà il ruolo di assessore alla Cultura. Elena Zini e Elena Bonomelli dovevano scambiarsi gli assessorati, il Bilancio della prima doveva andare alla seconda e viceversa con i Servizi sociali.

Il rifiuto di Bonomelli

Elena Bonomelli Corte FrancaElena Bonomelli ha rifiutato di cambiare la delega, passando dall’ambito dei Servizi Sociali a un’altro ben diverso, quello del Bilancio.

Ferrari, spiegando la decisione di Bonomelli in Consiglio comunale, ha semplicemente affermato: “Ora Forza Italia dovrà fornirci in nuovo nome per la carica di assessore”. Insomma, visto che Bonomelli non ha accettato la variazione non potrà rimanere in giunta.

Leggi anche:  Omicida di Nadia Pulvirenti incapace di intendere

Però,  e la questione non è secondaria, rimarrà consigliera comunale. Almeno stando ad oggi.

L’opposizione

Anche l’opposizione di Prima di tutto Corte Franca, ha espresso la propria opinione: “Siamo molto preoccupati per la mancanza di serenità e di equilibrio che traspare da queste e da altre decisioni e ci auguriamo un maggior senso di responsabilità nei confronti dei cittadini” ha affermato la consigliera Sabrina Baglioni.

Maggiori dettagli sul numero del ChiariWeek in edicola il 13 marzo.