Da aula magna scolastica a palcoscenico di un processo giudiziario. Stamattina, all’istituto superiore Antonietti di Iseo, davanti agli studenti delle classi quinte è stata simulata la celebrazione di un processo per direttissima.

Gli imputati

A salire sul palco, nel ruolo di imputati, proprio gli studenti iseani con l’accusa di possesso di stupefacenti a fini di spaccio. Alla difesa, nei panni del giudice e in quelli del pubblico ministero gli avvocati Alessandro Magoni, Anna Pettoello e Anna Agosti.

Didattica e coscienza critica

L’iniziativa, organizzata dall’istituto Antonietti, è stata ben accolta dagli studenti, interessati a comprendere e approfondire i meccanismi della giustizia. Un modo per unire l’aspetto sociale a quello didattico, per fornire un tessuto utile alla formazione di una coscienza critica.

Articolo integrale sul processo giudiziario

L’articolo integrale sarà sul Chiariweek in edicola venerdì 30 marzo.