Lombardia è la prima regione d’Italia, ma Brescia non è fra le dieci città più ricche della Lombardia, prima del capoluogo Bergamo, al terzo posto in regione.

Classifica redditi Comuni italiani: capoluoghi in Lombardia

E’ la Lombardia ad aggiudicarsi la palma della regione italiana col più alto reddito pro capite medio imponibile (cioè la differenza fra il reddito complessivo e le deduzioni). Ed è facile capirlo anche scorrendo già solo la classifica dei capoluoghi di provincia al top: i 12 lombardi sono tutti entro i primi 32 posti della classifica generale, e occupano oltre al podio anche la quarta piazza.

Ricapitolando, in base a una analisi della factory bergamasca Twig.pro su dati 2016 (relativi alle dichiarazioni presentate nel 2017), al primo posto nazionale svetta Milano con un reddito imponibile pro capite di circa 30.737 euro. Tenete conto che la media regionale è di 23.066 euro, mentre la media nazionale è di 19.500 (comunque in crescita dello 0.7%). Seconda Monza con 27.662 e terza Bergamo con 27.483. La quarta piazza è sempre lombarda con Pavia a 26.440 euro pro capite annui. Queste prime quattro posizioni, rispetto al 2015, sono tutte confermate. Poi seguono Treviso, Padova, Bologna, Parma e Roma.

Leggi anche:  Piedibus Cologne ha spento le 10 candeline

Brescia 21esima a livello nazionale

Al decimo posto ecco rispuntare Lodi con 24.563 euro e subito dietro Lecco, undicesima con 24.550. Ancora, Varese è 14esima con 24.336 euro, poi Mantova 17esima con 23.706. Mancano solo Cremona, 25esima (22.971), Como al 31esimo posto (22.873) e Sondrio al 32esimo (22.780).

Brescia è 21esima con un reddito procapite di 23mila e 412 euro. “Pochi” rispetto alla classifica lombarda ma un ottimo piazzamento in visione nazionale.