Il Consiglio comunale dei ragazzi a Verolavecchia ufficializzato ieri sera

Il progetto

Il Consiglio comunale dei ragazzi è un progetto voluto dall’Amministrazione comunale inserita nel Piano diritto allo studio, dall’assessorato alla Pubblica Istruzione dell’assessore Monica Peci al fine di far sentire i giovani parte attiva nella vita del Comune.

Coinvolti nel progetto gli alunni di prima e seconda media che, d’ora in poi, potranno dialogare con l’Amministrazione negli ambiti dell’istruzione, dell’ambiente, della cultura, della solidarietà e del tempo libero.

Il percorso dai ragazzi è stato pari a quello dell’elezione del consiglio tradizionale, presentazione del programma e dei candidati, sino alle elezioni.

Il primo sindaco dei giovani è una ragazza

A fianco di Emma Cremaschini, leader della lista “Verolavecchia 4 ever” e neosindaco ci sono i consiglieri Aurora Ardemagni, Matteo Fornoni, Giulia Gnali, Luca Bonetti. Sono stati inoltre eletti  Gaia Massetti, Riccardo Gregorio della lista “Uniti per Verolavecchia” ed infine Leonardo Mabizzanetti della lista “Il futuro di Verolavecchia”.

Il Consiglio dei ragazzi dovrà riunirsi almeno tre volte l’anno con un preciso ordine del giorno e formalizzare il dibattimento in un verbale. Le proposte potranno essere presentate e discusse nel Consiglio degli adulti.

Leggi anche:  Le lavoratrici delle mense scolastiche protestano sotto la sede dell’Inps Lombardia

Durante il Consiglio comunale dello scorso 30 maggio ha preso vita il Consiglio comunale dei ragazzi in cui il giovane sindaco Cremaschini consapevole del ruolo per cui è stata eletta ha ufficializzato il tutto con il giuramento e un discorso che ha lasciato i presenti in preda ad piacevole stupore.

Si parlerà di questo progetto anche sul ManerbioWeek in edicola dal primo giugno.