L’associazione dei genitori, come ogni anno, ha organizzato uno spettacolo bellissimo per il divertimento di bambini e adulti.

Gli appuntamenti

La prima rappresentazione è andata in scena sabato mattina scorso, presso il teatro parrocchiale dell’oratorio, per i bambini delle scuole elementari. Sabato mattina replica per i ragazzi delle medie e la sera gran finale aperto al pubblico alle 21.

La rappresentazione

Per questa quinta edizione i genitori hanno scelto di interpretare con una lettura scenica l’opera lirica “Il flauto magico” di Wolfgang Amadeus Mozart. “Il nostro scopo è quello di far divertire il pubblico e cercare di avvicinare bambini e ragazzi ad un genere musicale diverso da quelli cui sono abituati quotidianamente”, ha raccontato Roberta, uno dei membri dell’associazione. E, così, il gruppo ha portato sul palco una meravigliosa interpretazione con tanto di costumi, effetti sonori, musicali e luminosi.

La trama

La storia narra di Tamino che affronta varie peripezie e difficoltose prove per poter salvare la bella Pamina dalle grinfie di Sarastro. Ciò grazie soprattutto al suo flauto magico che lo assiste nei momenti di pericolo. Alla fine, però, Sarastro, si mostrerà come un personaggio positivo e darà la sua approvazione all’amore dei due giovani. Questo a scapito della madre di lei, la terribile e crudele Regina della notte. Accanto alla storia principale un filone secondario narra le avventure del curioso e variopinto uccellatore Papageno che, dopo vari sforzi e grazie a un magico carillon, riuscirà a congiungersi con la bella amata Papagena.