Grande attesa per la tradizionale Festa di San Vitale. La comunità di Castegnato si prepara a festeggiare il suo amato Patrono.

Arriva la Festa di San Vitale

Musica, arte, allegria e divertimento assicurato. Il mix perfetto per celebrare al meglio la solenne festa del Patrono. Un momento di profonda riflessione e di raccoglimento, ma anche di aggregazione, condivisione e spensieratezza. Un appuntamento imperdibile che, da domani a lunedì, porterà in paese le grandi emozioni di un a ricorrenza che coinvolge tutta la comunità.

L’esposizione dell’urna

E’ un culto che ha attraversato i secoli quello che, dal 1685 ad oggi, ogni anno raccoglie e unisce la comunità nel nome di San Vitale. Donate dal cappuccino Fra Giocondo da Padenghe al nobile Girolamo Clera, marito della sorella Orsola Clera Zadei, per onorare la costruzione della nuova chiesa di Castegnato, le reliquie riposano nell’altare della Madonna del Rosario, nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Momento clou delle celebrazioni per il Santo Patrono sarà appunto la Santa Messa di sabato sera, in occasione della quale la sacra urna verrà esposta alla comunità. A corollario del momento ci saranno inoltre spettacoli, concerti e un ricco programma di eventi scaricabile qui.

Leggi anche:  Segretaria comunale di Castegnato agli arresti domiciliari

Al via i preparativi: il paese si decora

Non solo riflessione interiore: anche l’occhio vuole la sua parte. Per creare la giusta atmosfera di festa, come da tradizione il paese è stato decorazione con i bellissimi fiori di carta crespa realizzati per l’occasione dall’impegno e dal talento delle “Donne dei fiori”. Le loro stupende creazioni sfoggeranno dunque sul sagrato della chiesa, sulla facciata dal Municipio e lungo le vie del paese fino alla conclusione dei festeggiamenti.