Grande successo al PalaGeorge per il concerto di Caparezza andato in scena ieri sera nella città di Montichiari. Il forte freddo non ha frenato lo show dell’artista pugliese, presente al PalaGeorge per il “Prisoner 709 – Tour”. Strepitoso nello scaldare l’atmosfera, ha creato infatti un clima rovente che ha accompagnato i quasi 5mila presenti nel lungo show serale, durato quasi tre ore.

Si apre con “709”

E’ proprio l’ultimo album “Prisoner 709” ad essere grande protagonista nella prima parte del concerto di Caparezza. Pittoresche performance e coreografie uniche nel proprio genere hanno entusiasmato il vastissimo pubblico da tutto esaurito accorso dall’intera provincia per la data monteclarense, unica nel bresciano. Tra le trovate dell’artista pugliese, uno strano volatile che gli ha permesso di sorvolare i fans increduli nel parterre del PalaGeorge.

Via ai grandi classici

La ventata di novità di “709” è presto sostituita dalla nostalgia dei brani che han fatto la storia di Caparezza. Nella seconda parte via dunque anche alle note di ChinaTown, Fuori dal tunnel, Legalize the premier, Vengo dalla luna e molte altre. Inutile dire che il pubblico era in vero delirio.

Leggi anche:  Repossi rivive nella mostra all'Arsenale

Sipario tra gli applausi

Vera linea continua all’interno della performance di Caparezza, mai banale nei cappelli introduttivi dei vari brani, sono gli applausi del pubblico, giovane, ma variopinto ed in piena sintonia con l’artista pugliese. Il brano scelto per salutare i fan del PalaGeorge dopo il tradizionale selfie è Abiura Me, dell’album “Le dimensioni del mio caos”, tra i più amati di sempre nell’universo di Caparezza.