Tentato furto su auto. Tre nomadi veneti denunciati.

L’arrivo dei turisti

Ieri pomeriggio, venerdì 11 maggio 2018, i posti auto nei parcheggi di Lazise erano occupati soprattutto dalle autovetture dei turisti stranieri, giunti in numero considerevole sulle sponde del Garda; in genere  lasciano a bordo delle loro auto gli effetti personali, per poter passeggiare nelle vie del centro senza borse o zaini ingombranti al seguito.

I professionisti sanno dove puntare

Questo fenomeno è ben noto ai malintenzionati tanto quanto ai Carabinieri della Stazione di Lazise della Compagnia di Peschiera del Garda, che a prevenzione dei furti sulle vetture svolge mirati servizi di controllo delle principali aree di sosta.

Ferrari, Porsche, Mercedes e la volante dei carabinieri

Ieri alle 14 nel parcheggio Marra c’erano Ferrari, Porsche e Mercedes con targhe straniere, oltre a una sospetta Suzuki Swift che si aggirava lentamente fra le fila delle automobili parcheggiate: alla vista della pattuglia dei Carabinieri l’utilitaria ha tentato la fuga sgommando e zigzagando inutilmente nell’area di sosta, dove l’unica uscita era presidiata dai militari dell’Arma. Costretta a fermarsi, a bordo sono stati identificati tre nomadi veneti pluripregiudicati, denunciati per il porto di arnesi da scasso che  nascondevano nel bagagliaio ma che non hanno fatto in tempo a utilizzare. Per loro scatterà automaticamente il foglio di via da Lazise.