Di furti ai mezzi del bike sharing se ne fanno molti, ma stavolta il ladro non aveva contato di essere proprio di fronte alla Procura di Brescia. Nemmeno il tempo di sganciare la seconda bici, e i Carabinieri sono accorsi.

Avvistato dalle telecamere

L’uomo era stato visto infatti aggirarsi in via Lattanzio Gambara “in maniera sospetta”, come riportano i Carabinieri dell’Unità RadioMobile di Brescia.

Non è stato necessario scomodare troppe forze operative, perché la zona è ben coperta dal sistema di videosorveglianza. Il giovane si aggirava intorno alle rastrelliere, e un addetto alla vigilanza vedendolo si è insospettito.

Il tentato furto

L’addetto l’ha inizialmente seguito grazie al sistema di videosorveglianza, e infine ha richiesto l’intervento dei militari.

Questi sono arrivati mentre il giovane, che pensava di essere indisturbato, stava sganciando dalla rastrelliera la seconda bicicletta, dopo aver manomesso il sistema dei ganci.

Arresto per furto aggravato

Colto sul fatto, il giovane è stato dichiarato in arresto per furto aggravato. Era un senegalese regolarmente residente in Italia. Ha passato la notte in camera di sicurezza ed è stato giudicato mediante rito direttissimo all’esito del quale è stato convalidato l’arresto.