Tenta di vendere apparecchiature rubate, fermato dai Carabinieri

Tenta di vendere apparecchiature rubate, fermato dai Carabinieri. I militari di Leno al termine di attività di indagine hanno denunciato a piede libero per il reato di ricettazione un 52enne mantovano, noto alle Forze dell’Ordine per truffe e reati contro il patrimonio.

Prima il furto poi la tentata vendita

L’uomo era venuto in possesso di sofisticate apparecchiature dopo un furto nel cremonese. Strumentazioni utilizzate presso le officine per la diagnosi di autovetture di fascia alta. Nei giorni scorsi fingendosi rivenditore ha tentato di piazzarle presso una officina meccanica a Leno. L’uomo aveva chiesto un appuntamento per illustrare la meraviglia tecnologica a buon mercato.

Fermato dai Carabinieri

La notizia, però, è giunta all’orecchio dei Carabinieri che hanno fermato l’uomo prima dell’appuntamento, trovandolo in possesso dell’apparecchiatura marca “TEXA Axone” del valore di oltre 2mila euro, risultata oggetto di furto a Cremona e di proprietà di un reale rivenditore di strumentazioni per officina. Il 52enne dovrà ora dovrà rispondere del reato di ricettazione per il quale è prevista una pena da due ad otto anni.