Svastiche e scritte naziste sui manifesti elettorali di Camignone durante le votazioni di ieri.

Scritte sui manifesti

A Camignone prima delle elezioni un atto grave ha scosso il paese. Sono stati imbrattati i tabelloni di ferro dove sono affissi i manifesti elettorali.

Sono comparse scritte naziste incorniciate da svastiche e disegni di disprezzo sono stati vergati sulle facce dei candidati, come per Luigi di Maio a cui sono stati disegnati i baffetti di Hitler.

Chiamata la Digos

Non si sa ancora se l’atto sia stata una bravata oppure a qualcosa di ben più grave, sarò la Digos a indagare sull’accaduto. Hanno colpito tutti questi atti proprio nei giorni in cui a Pavia sono state marchiate le case degli antifascisti come atto intimidatorio.

Subito rimossi scritte e disegni

Il sindaco Francesco Pasini inverardi non ha preso sottogamba la questione e si è detto indignato dell’ accaduto.

Nel giro di pochissimo tempo il Comune ha fatto eliminare tutte le scritte, in attesa delle indagini.