Sotto sequestro l’ex cotonificio di Palazzolo. I carabinieri hanmo messo i sigilli all’area per la presenza di rifuti.

Sotto sequestro l’ex cotonificio di Palazzolo

I nastri dei carabinieri sull’ex cotonificio Ferrari a Palazzolo. In molti pensavano che fossero collegati alla vicenda del ragazzo trovato cadavere nella roggia. Invece, è una questione di rifiuti solidi. Infatti, sono stati i forestali di Iseo a mettere sotto sequestro penale l’area ai sensi dell’articolo 354 del codice di procedura penale (accertamenti urgenti sui luoghi e sulle cose). Il Comune di Palazzolo aveva già emesso un’ordinanza per la rimozione di altri rifiuti, in questo caso si tratta di eternit. A quanto pare lasciato non dal proprietario dell’area ma da un’altra persona. Lo stabilimento chiuso da circa 20 anni si trova in una situazione di degrado totale. Nel passato era stato utilizzato anche per rave party. Bisogna capire di che rifiuti si tratta, visto che all’interno dell’enorme stabilimento da anni si vede di tutto.

Leggi anche:  Indagini nel dark web, cinque misure cautelari

Seguiranno aggiornamenti.