Agiva all’interno dei convogli dei treni in transito nella Bassa Bergamasca ed in particolare nei pressi della Stazione Ferroviaria di Romano di Lombardia. Ora è stato denunciato.

Denuncia

E’ stato denunciato a piede libero per furto aggravato e continuato e ricettazione il marocchino 22enne, clandestino sul territorio nazionale e pregiudicato, individuato dagli investigatori dell’Arma quale l’autore seriale di furti di cellulari sui treni.

Nei suoi confronti è stata quindi avviata anche la procedura di allontanamento dal Territorio Nazionale. La sua posizione è ora al vaglio della Magistratura di Bergamo.

Beccato dai Carabinieri

Come racconta il Giornale di Treviglio, dopo l’ultimo colpo compiuto sul treno, domenica, l’extracomunitario è sceso velocemente dallo stesso ed ha tentato la fuga a piedi, prima comunque di essere bloccato da una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Romano di Lombardia, nel frattempo allertata dalla vittima tramite chiamata al numero di emergenza “112”. Sottoposto a perquisizione personale, il magrebino è stato trovato in possesso sia di quel telefono cellulare, ma anche di altri tre apparecchi.

Leggi anche:  Enio Moretti condannato ma evita il carcere

Attenzione ai momenti di distrazione

Il modus operandi era sempre lo stesso, lo straniero agiva mentre i passeggeri riposavano sul treno oppure si distraevano a fare altro.