Rubano nella palestra dei poliziotti. Denunciati dai carabinieri dopo la fuga sui tetti.

Il furto

Pessima idea quella di due ragazzi di Castelnuovo del Garda, già noti alle forze dell’ordine, per aver deciso di rubare in una palestra frequentata da Allievi Agenti della Polizia di Stato, frequentatori del 199^ corso presso la Scuola di Peschiera del Garda.
Col pretesto di fare una lezione di prova, la coppia dopo l’allenamento si è fermata a fare razzìa di portafogli negli spogliatoi, per poi allontanarsi frettolosamente. Ma fra i clienti della sala pesi si allenavano anche i giovani ragazzi della Scuola di Polizia, che nonostante siano ancora solo allievi, avendo evidentemente capito che si è tutori delle Forze di Polizia sempre, ad ogni ora e anche prima del Giuramento, hanno iniziato a guardare con sospetto l’atteggiamento dei due ladruncoli, tutt’altro che atletici, quando fingevano di allenarsi con la sola mira di raggiungere gli spogliatoi.

La fuga sui tetti

Quando dopo il furto si  sono dati alla fuga, nei due giovani allievi agenti è scattato l’istinto dell’inseguimento, proseguito correndo pericolosamente sui tetti degli edifici circostanti, mentre nel frattempo venivano allertati  i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Peschiera del Garda  che identificavano i due giovanissimi, denunciandoli per furto aggravato. La refurtiva è stata recuperata sui tetti, lungo la rischiosa  via di fuga.

Leggi anche:  Casa svaligiata durante il funerale della madre

Collaborazione fra agenti e carabinieri

Una bella dimostrazione di coordinamento e collaborazione e la certezza che quando “girano” per Peschiera del Garda e non solo i 214 allievi agenti, provenienti da tutte le parti d’Italia, anche se non sono in divisa, anche se non sono armati, sono occhi e orecchi per la Sicurezza della Comunità arilicense che tanto bene li ha accolti.
Allievi Agenti che hanno dato già dimostrazione di aver capito la differenza tra lo stare in Polizia e “l’essere poliziotti”.