Parroco pestato: in manette l’aggressore di don Gianni Zini, vicario parocchiale della chiesa di San Giovanni Bosco a Rovato. Il sacerdote era stato malmenato sabato scorso.

Parroco pestato: in manette l’aggressore

E’ finito in manette l’aggressore di don Gianni Zini, pestato dal 28enne Mario Chitò sabato scorso nella “sua” chiesa.

I carabinieri della Stazione di Rovato lo hanno rintracciato e arrestato ieri nel primo pomeriggio.

Il giovane aveva avvicinato il vicario parrocchiale e con fare minaccioso gli aveva intimato di consegnargli del denaro. Al suo netto diniego lo aveva aggredito sferrandogli un violento pugno al volto. Si era poi dato alla fuga ed era stato denunciato a piede libero per tentata rapina (leggi qui).

L’arresto del giovane, già noto ai carabinieri e senza fissa dimora, è stato operato in esecuzione di un’apposita ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip su richiesta del Pubblico Ministero. L’ordinanza è stata richiesta ed emanata in seguitoal vaglio dei gravi indizi di colpevolezza e delle esigenze cautelari riportati nel rapporto inoltrato dal Comando dell’Arma di Rovato.

Leggi anche:  Concorsi in maschera Carnevale a Erbusco e a Rovato

All’arrestato, già recidivo per reati contro la persona e il patrimonio, è stata contenstata anche un’altra tentata rapina con lesioni,
commessa il 31 luglio 2016 ai danno di un uomo ultrasessantacinquenne e i reati di minaccia e interruzione di servizio pubblico, commessi lunedì scorso nei confronti del medico.

Chitò è stato portato in carcere a Brescia.