Omicidio di Ornago, erano passate da poco le 23 quando le salme di mamma e figlia sono state portate all’esterno dall’appartamento di via Santuario, di fronte al Municipio, dove ieri pomeriggio sono state trovate morte. Si tratterebbe di un duplice omicidio.

Nel pomeriggio di ieri la macabra scoperta

A fare la macabra scoperta una vicina di casa  di Amalia Villa. 84 anni,  e Marinella Ronco, 52 anni, le due donne, madre e figlia, trovate morte ieri pomeriggio in casa a Ornago. Ad ucciderle sarebbe stato il fratello di Amalia, Paolino Villa, che viveva con le due donne. L’uomo si era sentito male ieri mattina al bar di fronte all’abitazione e sarebbe poi stato trasportato in ospedale, dove è piantonato.

Investigatori al lavoro

Su di lui sono  subito caduti i sospetti degli investigatori.  Molto conosciuto  in paese dove si è attivato nel volontariato, è un ex operaio dell’Alcam di Ornago. I due cadaveri sono stati trovati nella camera da letto ed erano lì da diversi giorni. Rinvenute delle tracce ematiche. Sul posto i carabinieri della scientifica. Indagini in corso.

Leggi anche:  Fatture false per 8 milioni di euro, denunciati in 32