Vittorio Giuzzi il 75enne monteclarense ucciso a Santo Domingo dopo una rapina era un uomo buono, che non meritava di certo una fine come questa.

Monteclarense ucciso a Santo Domingo Addio uomo buono

Amava la famiglia, con la quale parlava spesso. Desiderava tornare a vedere i figli e i nipoti come faceva anche nei viaggi in patria durante le festività. Vittorio, 17esimo di 18 figli, viveva a Santo Domingo da 15 anni. Vi era arrivato dopo il primo matrimonio finito male, con la nuova compagna. Una nuova vita vissuta per la sua più grande passione, la coltivazione del mango, del caffè e dei legumi. Un amore per il quale, purtroppo ha trovato anche la morte.