Una donna è morta ieri sera a Manerbio intossicata dal fumo che ha ingerito cercando di spegnere un incendio

Intossicazione fatale: Maria Teresa Cordoletti non ce l’ha fatta

Il fumo non le ha lasciato un via di fuga. La manerbiese Maria Teresa Cordoletti, classe 1957, è deceduta ieri sera, intorno alle 20, all’ospedale di Manerbio.

L’allarme è stato lanciato poco dopo le 18. In un’abitazione in Vicolo Mella si sono precipitate due auto-mediche e un’ambulanza. In pochi minuti sono arrivate sul posto anche due pattuglie dei Carabinieri.

Dopo essere stata trasportata in disperate condizioni in ospedale, la donna è spirata. All’origine del decesso ci sarebbe l’ingerimento di fumo, forse monossido di carbonio. Da una prima ricostruzione le cause sarebbero accidentali. La 60enne avrebbe cercato di spegnere un incendio divampato dalla cappa;  a trovarla priva di sensi sul pavimento della cucina il marito rientrato a casa.

Comunque gli accertamenti sono al vaglio dei militari di Manerbio.