Dopo le nozze firmate dell’Unione Comuni di Pontevico e Robecco dello scorso ottobre, sabato sono arrivate le nomine come bomboniere, per i membri del Consiglio

Unione Comuni lo scorso sabato sono arrivate le nomine dei membri

Nella mattinata del 10 febbraio, in Villa Barni sede comunale cremonese, i due Comuni hanno distribuito, come bomboniere, le nomine dei membri del Consiglio sovracomunale.

Il presidente dell’ente sovracomunale è Roberto Bozzoni, sindaco di Pontevico, eletto all’unanimità dei presenti. Il suo vicepresidente è invece il primo cittadino di Robecco d’Oglio Marco Pipperi.
Al loro fianco siedono come consiglieri dell’Unione per il Comune bresciano Mario Ferrari, Francesco Roda, Gianni Milini e Felice Franchi, mentre per quello cremonese Francesca Guarneri, Marco Farina, Fabrizio Fusari e Alberto Marchini.
La Giunta è formata dal vicesindaco pontevichese Luciano Migliorati e dall’assessore Alessandra Azzini, per la realtà robecchese il vicesindaco Davide Omar Guindani e Marta Falco.
L’accordo tra le due realtà, quella bresciana e quella cremonese unite dal fiume Oglio, si basa sull’ottimizzazione dei servizi e delle risorse senza peccare in qualità.
Una svolta storica per entrambe le comunità che avevano iniziato questo percorso verso l’Unione nell’ottobre del 2014 e giunta all’ufficialità solo dopo tre anni.
Nel frattempo Pontevico e Robecco d’Oglio hanno collaborato comunque, condividendo alcuni servizi.
A sovrintendere lo svolgimento delle funzioni dei dirigenti dei Comuni dell’Unione e a coordinarne le attività in cantiere sarà il segretario comunale, già in forza al Comune di Pontevico, Giovanni Curaba.

Leggi anche:  Ultimo giorno per la classe bilingue all'asilo Ugoni a Pontevico
Un articolo sarà dedicato all’argomento nel prossimo numero del ManerbioWeek in edicola da venerdì 16 febbraio.