Arrestato dai carabinieri della stazione di Castenedolo per spaccio di cocaina un sessantenne marocchino, irregolare sul territorio nazionale

Controlli di routine

I militari, impiegati in un servizio perlustrativo, hanno notato lo scambio di un piccolo oggetto tra il pusher e un giovane italiano. Intuendo che si fosse appena consumato il reato di spaccio di sostanze stupefacente, sono intervenuti, appurando che i due si erano scambiati effettivamente una dose di cocaina. Perquisito il pusher è stato trovato in possesso di 15 dosi di stupefacente e 440 euro in contanti, posti sotto sequestro in quanto proventi dell’attività delittuosa.

Arresto

Espletate le formalità di rito, dopo una notte in camera di sicurezza, il marocchino è stato giudicato per  direttissima. Arrestato, è stato condannato a 4 mesi di reclusione e al pagamento di 800 euro. Accompagnato all’aeroporto di Milano Malpensa, è stato in seguito espulso dal territorio nazionale.