Arrestato 19enne per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: il giovane era stato sorpreso a violare i domiciliari.

Arrestato 19enne per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale

I militari di Bagnolo Mella hanno arrestato un 19enne cittadino senegalese. Il ragazzo è stato sorpreso mentre violava agli arresti domiciliari.  La misura cautelare era stata disposta poco prima di Natale dal Gip del Tribunale di Brescia, in attesa dell’udienza a cui lo straniero sarà sottoposto per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti. L’uomo infatti è stato sorpreso da una pattuglia dei carabinieri, impegnata in specifici controlli, mentre incurante delle prescrizioni del provvedimento rientrava alle tre di notte in bicicletta nella propria abitazione. Il 19enne era ubriaco, aveva i vestiti intrisi di sangue e una vistosa ferita al labbro inferiore che si era procurato durante una rissa con il gestore di un vicino locale pubblico. Inoltre aveva infranto con una pietra la vetrata della porta d’ingresso del bar stesso.

L’arresto

Il giovane, palesemente contrariato per la presenza dei militari, ha dato in escandescenza. Ha insultato gli operanti e ha perfino lanciata la sua bicicletta verso gli stessi, senza colpirli. Dal tentativo di immobilizzarlo è scaturita una colluttazione, a seguito della quale è stato reso inoffensivo e dichiarato in stato di arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali volontarie, oltre che per evasione. Il Tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto applicando all’imputato la misura cautelare della custodia in carcere.