Un’anziana è stata derubata dei suoi gioielli, ricordi di una vita.

Anziana raggirata a Manerbio

Il pretesto è semplice, vecchio, come le vittime. Una signora è stata truffata da due donne entrate nella sua casa con lo stratagemma di essere interessate all’acquisto dell’appartamento sfitto.

Le due donne si sono intrufolate facilmente nella palazzina e, affrontata la prima rampa di scale, una di loro si è presentata all’ingresso della 77enne M.M.. L’anziana stava cucinando per i familiari, sette gli ospiti per il pranzo. Puntuale il campanello è suonato a mezzogiorno: sull’uscio si è presentata una ragazza sulla trentina, molto alta ed elegante. La giovane ha chiesto informazioni all’anziana sull’appartamento in vendita al piano di sopra. La 77enne si è allontanata pochi secondi dalla porta per recuperare la rubrica dove custodisce il numero della proprietaria del locale vuoto.

Cinque minuti. Il tempo di recuperare l’agenda, cercare il numero insieme alla giovane a cui si è avvicinata un’altra donna più vecchia, bifolca e con abiti lacerati. «Mi hanno ringraziato e si sono allontanate rapidamente scendendo le scale in pochissimi secondi», ha proseguito l’anziana. La 77enne è rimasta in casa a cucinare, poi ha pranzato con i parenti, senza accorgersi di nulla fino a metà pomeriggio quando è andata nella camera scoprendo che il cofanetto con i gioielli era scomparso dal comodino.