I Carabinieri della Compagnia di Verolanuova hanno arrestato ieri notte una donna classe 71, operaia.

Lesioni aggravate

I Carabinieri sono stati chiamati da privati cittadini. L’allarme, una furibonda lite all’interno di un’abitazione di due coniugi italiani, già noti alle Forze dell’Ordine.

I militari hanno sentito dall’esterno grida da parte della donna e hanno fatto immediatamente irruzione nell’appartamento.

Dentro, i mobili devastati

L’interno si presentava con suppellettili e mobili devastati. E in più, il marito era stato ferito con un coltello da caccia alla scapola destra dalla moglie, la quale, nonostante la presenza dei militari, continuava ad urlare che lo avrebbe ucciso.

La donna è stata arrestata. Il marito, soccorso all’Ospedale di Manerbio. L’uomo è stato dimesso con una prognosi di una decina di giorni.

Arrestata

L’arresto  stato convalidato dal GIP di Brescia che, in attesa del processo, ha disposto la scarcerazione e l’applicazione dell’allontanamento dalla casa familiare.