E’ accaduto a Orzinuovi, nei giorni scorsi sono scattate le manette per un operaio italiano 44enne. Si tratta dell’ennessimo caso di violenza contro le donne.

Arrestato italiano che picchiava la compagna

Sono stati i Carabinieri della Compagnia di Verolanuova a trarre in arresto, in flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia un operaio italiano di quarantaquattro anni, incensurato. La richiesta d’aiuto è arrivata dalla compagna, che a seguito dell’ennesima lite, è stata vittima di percosse da parte dell’uomo, questa volta in presenza della figlia minorenne.

Una volta entrati nell’abitazione i militari hanno trovato la cucina devastata con piatti, stoviglie e tavolo distrutti a seguito dell’esplosione di violenza, per futili motivi, da parte dell’uomo.

Rilasciato dopo un paio d’ore ma per poco…

L’operaio orceano, seppure in stato di ebbrezza, ha manifestato il proprio dispiacere per quanto è accaduto e accondiscendente ha seguito i Carabinieri in caserma. L’atteggiamento dell’uomo, la mancanza di precedenti penali e di denunce a suo carico, la non volontà della compagna di sporgere querela, ne hanno previsto il rilascio dopun paio d’ore.

…dopo ancora violenza

I militari però, temendo che l’uomo potesse infierire nuovamente sulla donna, si sono appostati sotto l’abitazione pronti per intervenire in caso si fosse replicato l’atto violento. Non appena rientrato in casa l’uomo si è nuovamente accanito contro oggetti e mobili della sala da pranzo, minacciando la compagna di gravi conseguenze se avesse chiamato nuovamente le Forze dell’Ordine.

Non era la prima volta

Immediato l’intervento dei militari, a seguito del quale, la donna ha confessato gli anni di maltrattamenti fisici e psichici subiti da parte del compagno.

L’arresto

L’arresto è stato convalidato dal Gip di Brescia che, in attesa del processo, ha disposto la scarcerazione del 44enne e l’applicazione dell’allontanamento dalla casa familiare con il divieto di avvicinarsi o comunicare con la compagna e la figlia, pena la riapertura delle porte del carcere.