Talenti premiati: hanno dato lustro al paese nel mondo. “Borgo d’Oro”, l’evento patrocinato dal Comune, ha riconosciuto i fuoriclasse dello sport, dell’arte e dello spettacolo.

Impegno e passione come parole chiave

Storie di passioni, sacrifici e amori innati o maturati hanno portato nove figure a raccontare di sé, toccando vari ambiti e dando così lustro a Borgosatollo e all’Italia. L’evento patrocinato dal Comune di Borgosatollo “Borgo d’Oro” ha premiato i fuoriclasse dello sport, dell’arte e dello spettacolo martedì sera al teatro comunale.

Nove personalità

Tra i premiati, i professionisti dello sport Alessandro Altobelli e Andrea Caracciolo; il giornalista sportivo Sky Gianluca di Marzio; e l’ex bandiera della Cremonese, il borgosatollese Mario Montorfano. Seguono Federico Bicelli, giovane campione che mira alle Paraolimpiadi; il cantante lirico Mino Bolpagni; l’attrice e regista teatrale Rina Sottini; e Gianni Coccoli, una vita dedicata all’arte, in particolare alla “pirografia”. Infine, assente in teatro, ma presente nei cuori di molti, Graziano Roversi, conosciuto come “Zio Pota”, scomparso l’anno scorso in un tragico incidente.

“Ci hanno trasmesso valori fondamentali”

Teatro comunale gremito per l’occasione di ascoltare storie della vita di coloro che hanno portato il nome di Borgosatollo oltre i confini.  “E’ un onore e un piacere premiare queste personalità – commenta Alessandro Berta in rappresentanza dei poliambulatori Bodini – Tutti hanno saputo trasmetterci valori fondamentali come orgoglio, attaccamento alle proprie radici e apertura verso l’esterno.”

Leggi anche:  Concorso cinema Tanti gli artisti premiati

di Alessia Gessa