Riconoscere, prevenire e sensibilizzare giovani e adulti: a Cazzago si parla di bullismo. Stamattina, a Palazzo Maggi, il comandante Massimo Cozzo ha presentato il suo volume.

Riconoscere e prevenire: a Cazzago si parla di bullismo

Dalle autorità civili a quelle militari, dai cittadini, agli insegnanti fino ai genitori. C’erano proprio tutti stamattina a Palazzo Maggi dove Massimo Cozzo, ex comandante della Polizia Locale di Corte Franca e operativo in quella di Cazzago San Martino, ha presentato al pubblico il suo libro “Bullismo, cyberbullismo, cyber stalking e cyber pedofilia”. Perché il bullismo reale e virtuale, tema scottante della nostra attualità, oggi più che mai deve essere conosciuto e approfondito, nonché accompagnato da una costante opera di prevenzione rivolta alle nuove generazioni.

Prevenire è meglio che curare

Un volume semplice ma ben costruito, quello nato dallo studio di Massimo Cozzo. Un libro che ha aperto una finestra su un argomento delicato che troppo volte colpisce le fasce più giovani. “La prevenzione è la base di tutto”, ha spiegato Cozzo.”Cercare di sensibilizzare i ragazzi e i genitori penso sia la cosa fondamentale per combattere questa piaga. Oggi l’indifferenza è il problema maggiore: quindi portare alla luce i problemi è il modo migliore per affrontare e risolverli”.

Leggi anche:  Incontro per realizzazione linea Alta Velocità tra Brescia e Verona

L’articolo completo sul Chiariweek in edicola venerdì 20 aprile.