Regione Lombardia stanzia 400mila euro per opere di bonifica segnalate dai consorzi.

Somma regionale ai consorzi per opere di pronto intervento

Stanziata una somma importante ai consorzi di bonifica per effettuare opere di pronto intervento da loro segnalate. Regione Lombardia finanzierà gli interventi al 90 percento. «Un modo concreto per risolvere problematiche reali presenti sul territorio, sciogliendo problemi strutturali per contrastare la dispersione di acqua, fondamentale per l’attività agricola». Lo hanno detto Fabio Rolfi e Pietro Foroni, assessori regionali all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi e al Territorio e Protezione Civile. I neo assessori hanno proposto la delibera con la quale la Giunta, presieduta dal presidente Attilio Fontana, ha stanziato 400 mila euro ai consorzi di bonifica Est Ticino Villoresi, Oglio Mella e Chiese per la realizzazione di opere di pronto intervento che interessano il reticolo idrico.

Si tratta quindi di quattro interventi i cui lavori sono stati autorizzati dagli uffici regionali, per una spesa ammissibile complessiva di 443.583,89 euro, di cui 399.225,05 di contributo regionale.

I comuni interessati

Nel Comune di Manerbio ci sono erosioni e un cedimento strutturale di un tratto della sponda destra del Vaso Baviona. Il costo dell’intervento è di 85.217,06 euro, di cui il contributo regionale per 76.695,35 euro.

Leggi anche:  Rievocazione storica: Castegnato si tuffa nel passato

Un principio di cedimento strutturale della parte terminale della traversa ad arco sul fiume Chiese, da cui prende origine il canale «Naviglio Grande Bresciano» nel territorio di Gavardo: . Il costo dell’intervento è di 52.800 euro di cui il contributo regionale per 47.520 euro.

Nel Comune di Mazzano c’è un ammaloramento di un tratto di muro spondale del canale «Naviglio Grande Bresciano». Il costo dell’intervento è di 300mila euro di cui il contributo regionale 270mila euro. Nel Comune di Turbigo (Milano) un tratto di sponda sinistra del Naviglio Grande presenta un cedimento. Il costo dell’intervento è di 5.566,33 euro, di cui il contributo regionale per 5.009,70 euro.