Le ispezioni

Il Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri di Brescia, in collaborazione con l’Arma territoriale del Comando Provinciale di Brescia, nel primo quadrimestre dell’anno 2018 ha effettuato 78 ispezioni/accessi in attività imprenditoriali sulla provincia di Brescia. Sono state riscontrare 60 attività irregolari, controllati 243 lavoratori di cui 55 sono risultati irregolari o in nero.

Le sanzioni

Un’azione che ha portato a 20 sospensioni dell’attività imprenditoriale con sanzioni amministrative che si aggirano attorno ai 55.613 euro e sanzioni per violazione in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro per 18.113 euro.

Contrasto del “caporalato”

Una mirata manovra di contrasto al fenomeno del “caporalato”, che ha portato all’arresto di un cittadino cinese e tre denunce in stato di libertà. Sequestrati anche numerosi DURC falsi (Documento Unico di Regolarità Contributiva) e attestati riguardanti “corsi di primo soccorso”, “corsi di addetti alla prevenzione e all’antincendio”, “corsi di preposto alla sicurezza”, nonché registri di presenza ai corsi con firme false.