La storia del “velodromo maledetto” parte dalla convenzione, firmata nel 2001, fra gli enti coinvolti per la costruzione di una pista ciclabile scoperta e la posa della prima pietra nell’aprile 2004.

Da allora, problemi con i costi di realizzazione elevati, infiltrazioni di acqua dal tetto, danni ai pavimenti in legno.

Al punto che si paventa una chiusura per maltempo in questi giorni.

Chi pagherà?

Bisogna ricordare che il COmune di Montichiari sta già pagando il mutuo, che finirà nel 2024, di 600mila euro mensili (spartiti con la Federazione).

Tutta la storia e i dettagli nel Montichiari Week in edicola.