Franciacorta Stage: presentata a Vinitaly la 17esima tappa del Giro d’Italia che attraverserà la Franciacorta con il traguardo a Iseo. L’appuntamento è per il 23 maggio.

Franciacorta Stage: presentata a Vinitaly la tappa del Giro

Si è svolta questa mattina, presso lo Stand Franciacorta a Vinitaly, la presentazione ufficiale della 17esima tappa del giro d’Italia che il 23 maggio attraverserà il rinomato territorio vinicolo.

Davanti al pubblico di operatori e curiosi, Pier Bergonzi, vice direttore della Gazzetta dello Sport, ha introdotto la tappa franciacortina, unica dedicata al vino, che partendo da Riva del Garda si concluderà a Iseo passando attraverso i Comuni della Franciacorta: Ome, Rodengo Saiano, Paderno Franciacorta, Bornato, Cazzago San Martino, Erbusco, Corte Franca, Iseo, Provaglio d’Iseo, Monticelli Brusati e Passirano.

“Non sarà una tappa affatto scontata. – ha riferito Mauro Vegni, direttore del Giro d’Italia –  Subito dopo la cronometro e prima delle tappe di montagna la corsa rosa attraverserà alcuni tra i paesaggi più belli della Franciacorta, e ci regalerà un finale ad alta tensione”.

Sintonia fra ciclismo e vino

Il Presidente del Consorzio Franciacorta, Vittorio Moretti, è quindi intervenuto parlando della grande sintonia che lega il mondo del ciclismo a quello del vino. “Il ciclismo è uno sport che ha alla sua radice la passione, il sacrificio, la tenacia, la determinazione – ha dichiarato – Sono caratteristiche simili a quelle che ogni produttore vitivinicolo di Franciacorta ha in questi anni saputo metter in campo per riuscire ad ottenere risultati di eccellenza riconosciuti in tutto il mondo”.

Presente anche l’assessore allo Sport di Regione Lombardia

Martina Cambiaghi, assessore allo Sport di Regione Lombardia, partecipando alla presentazione nella sua prima uscita istituzionale ha sottolineato l’importanza delle wine stage come strumento di valorizzazione del territorio e delle eccellenze italiane, di cui Franciacorta è uno dei maggiori esempi. “Lo sport non è mai solo sport, ma un’occasione per unire e arricchire – ha spiegato – Nel caso del Giro d’Italia, a questo grande valore si aggiunge la riscoperta del territorio”.

Calendario di eventi in attesa del Giro

Proprio in rappresentanza del meraviglioso territorio che farà da cornice alla manifestazione è intervenuta infine Camilla Alberti, Vice Presidente Strada del Vino Franciacorta.

Leggi anche:  Ragazzi disabili al lavoro per trasformare la frutta

“E’ con orgoglio e soddisfazione che ci stiamo preparando ad accogliere questo evento nella nostra terra che non è solo un luogo in cui si producono grandi vini, ma anche luogo di grandi emozioni – ha commentato – Emozioni che ci accompagneranno per tutto il mese, grazie ai tanti eventi del calendario di Aspettando il Giro”.

Tutta la Franciacorta, infatti, si tingerà di rosa e sarà animata nei giorni precedenti la tappa dai tanti imperdibili eventi – tra food & wine, arte e cultura, sport e natura – che coinvolgerà tutti anche al di fuori del territorio.

La Notte Rosa

La Notte Rosa di Iseo del 18 maggio aprirà poi il weekend più atteso del mese, quello in cui Aspettando il Giro coinciderà con Aspettando il Festival, in cui cantine e ristoranti organizzeranno eventi e menù a tema.

In giugno tornerà infatti, in una veste più glamour e internazionale, anche il Franciacorta Summer Festival. Il via dall’1 al 3 giugno con un weekend dedicato al food, che avrà il suo momento culmine nel bellissimo parco della settecentesca Villa Fassati Barba di Passirano.

La maglia e il Trofeo senza fine

Pier Bergonzi ha concluso la presentazione mostrando al pubblico il rinomato Trofeo senza fine, simbolo della Gara e la maglia ufficiale della tappa che, di un intenso colore blu, propone un soggetto grafico “optical” dove l’incrocio delle linee richiama i filari ed i vigneti del paesaggio della Franciacorta. La maglia, in tessuto tecnico traspirante, garantisce una vestibilità impeccabile ed un confort ottimale.

L’etichetta del Franciacorta dedicata alla tappa

Al termine, l’immancabile brindisi tra i partecipanti, che hanno stappato una bottiglia di Franciacorta molto speciale, realizzata con un’etichetta dedicata a Franciacorta Stage.