La Provincia sposta il termine a ottobre, Confagricoltura soddisfatta del provvedimento dopo la richiesta.

La proroga

Il direttore Gabriele Trebeschi ringrazia il presidente Pier Luigi Mottinelli per la decisione che dimostra sensibilità nei confronti del settore primario e in particolare del comparto zootecnico. Una proroga che consentirà alle aziende zootecniche di presentare la revisione Aia entro il 31 ottobre, a differenza del precedente provvedimento che stabiliva la scadenza entro il 30 giugno.

Incontro urgente

Sarebbero state 50 le imprese che avrebbero trovato diverse difficoltà nel presentare la revisione con tempi così stretti. A inizio maggio, proprio Confagricoltura Brescia, aveva chiesto un incontro urgente con i vertici della Provincia. I tecnici dell’organizzazione hanno poi incontrato i dirigenti del servizio Ambiente della Provincia, che hanno confermato la massima disponibilità all’ascolto.

Il commento di Trebeschi

“Nell’incontro ci è stato anticipato che il Settore comunicherà direttamente alle imprese agricole interessate il calendario di presentazione delle istanze di revisione dell’Aia, con un ragionevole e apprezzabile differimento della prima scadenza. Abbiamo inoltre condiviso la necessità di sollecitare Regione Lombardia per la convocazione del tavolo istituzionale dedicato alla complessa normativa che riguarda il settore. Confagricoltura Brescia ringrazia il presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, ed il vicepresidente Andrea Ratti per la sensibilità dimostrata nei confronti del settore primario bresciano e, in particolare, per il comparto zootecnico. In questo clima di rinnovata collaborazione sono certo che riusciremo ad individuare nei singoli casi le soluzioni più adeguate” – ha spiegato Gabriele Trebeschi, direttore di Confagricoltura Brescia