Condannata 53enne per peculato a Mairano. La donna ha patteggiato davanti al giudice nell’udienza preliminare.

Condannata 53enne

La donna che gestiva la bocciofila aveva l’incarico di raccogliere le rette della scuola primaria e di versarle al Comune. Invece per cinque mesi, da settembre 2016 a gennaio 2017, non lo ha fatto. Avrebbe trattenuto in tutto circa 24mila euro. L’Amministrazione ha cercato di venire incontro alla 53enne proponendole varie strade per ripianare il debito, cosa che non è mai avvenuta. Così ad aprile dello scorso anno è stata denunciata per peculato. Nell’estate la signora ha restituito il maltolto. Ma l’ammanco con il Comune riguarda anche l’affitto del servizio alla bocciofila che non è stato pagato per circa 25mila euro.