Domani nuovo tentativo di recupero per la chiatta affondata nel Garda nei pressi del porto del Casinò a Gardone Riviera.

La vicenda

Rischi disastro ambientale. Nei giorni scorsi una grossa chiatta di oltre 40 tonnellate è affondata andando a premere sulla tubatura che trasporta i reflui fognari. Dei sub sportivi casualmente se ne sono accorti durante un’immersione notturna e hanno dato l’allarme.

Il recupero

La chiatta è stata assicurata da una grossa catena in modo che non possa sprofondare ancora e sono già stati effettuati diversi controlli alla tubatura che, per ora, sembra reggere. Da cinque giorni Garda Uni Tena il recupero senza esserci ancora riuscita. Dopo diversi tentativi con imbarcazioni e piattaforme domani si farà una nuova prova tentando il recupero da terra con una grossa ruspa.