Il cuore della piccola Nicole, di soli quattro anni, ha smesso di battere nel pomeriggio di giovedì 5 aprile agli Spedali Civili di Brescia.

Già visitata da altri ospedali

Come dichiara l’ospedale di Manerbio, la bimba era stata visitata presso il Pronto Soccorso di Manerbio il 30 marzo scorso. Sabato invece era arrivata presso gli Spedali Civili di Brescia, dove però la situazione era già piuttosto grave, come riferisce il personale medico della struttura.

Una comunità in lutto

A Gottolengo in via Donatori di Sangue la sua famiglia si stringe nel lutto. Un perdita incommensurabile, una bimba che era figlia unica e lascia i genitori così, senza preavviso.

Poi, il pomeriggio del 5 aprile, Nicole non ce l’ha fatta. Il cordoglio di una comunitàquella di Gottolengo, per la perdita inestimabile, si è tradotto in molte dichiarazioni pubbliche, del sindaco della cittadina, Gacomo Massa, che conosceva la famiglia. Ieri, da parte del parroco don Arturo Balduzzi, che dal TGR Gottolengo parla del caso della bimba.

Leggi anche:  Alla scuola Garibaldi i bambini hanno festeggiato i nonni

Ieri sera lo spettacolo previsto al Teatro Zanardelli è stato annullato, nel rispetto di un dolore così grande.

Necessario far luce sull’accaduto

Una commissione di verifica è stata istituita per valutare la correttezza delle procedure di ricovero. Servirà far luce sulle responsabilità, viste le precedenti visite della piccola in Poliambulanza e in ospedale a Manerbio, oltre che il ricovero agli Spedali Civili di Brescia. E viste le visite precedenti della pediatra.

La famiglia sta consultando un avvocato che li aiuti in questo tragico ma necessario cammino.