Attivisti bloccano le trivelle in azione in località Sant’Anna a Calcinato. Giovedì 11 gennaio, dalle 7 alle 9.30 non hanno abbandonato il campo, non prima di essere tutti stati identificati dai carabinieri.

Fermano i lavori per qualche ora

La mattina di giovedì 11 gennaio, in località Sant’Anna a Calcinato, un gruppo di attivisti del Coordinamento No Tav Brescia Verona e del Collettivo gardesano autonomo hanno fermato le trivelle in azione. Si sono recati sul posto alle 7 e fino alle 9.30 non se ne sono andati, non prima di essere stati identificati tutti dai carabinieri e dalla Polizia locale.

Area delle trivelle pericolosa

Il messaggio di mobilitazione deriva dal fatto che, negli ultimi mesi, si sono notate trivelle ovunque. Qui, peraltro, si tratta di lavori prolungati da mesi senza alcuna regola. La zona di cantiere non è neppure segnalata da cartelli, l’area delle trivelle non è cintata, e diventa così pericoloso per la popolazione.  I lavori dovevano iniziare a dicembre, ora, a gennaio inoltrato è tutto bloccato. E nessuno sa dare risposte.