Amianto smantellato e ridotto in pezzi. A Chiari l’eternit è stato ridotto in pezzi e abbandonato in campagna e nel vicino canale irriguo.

Amianto smantellato e ridotto in pezzi

Cambia il modo, cambia la quantità, ma non il danno e la pericolosità. Infatti ad essere stato smaltito in modo inadeguato è sempre l’eternit. Questa volta però è stato addirittura ridotto in pezzi e ammassato nei secchi prima di essere gettato nei campi e nel canale irriguo adiacente.
Seppure abbastanza nascosti, in via Monticelli, i recipienti non sono però sfuggiti a un passante che ha immediatamente dato l’allarme. I secchi infatti erano stati depositati a lato della recinzione di un’area agricola ormai abbandonata e sulla quale erano presenti anche pezzi sparpagliati nei dintorni. Ancor più curioso è stato però il ritrovamento del terzo secchio, gettato nelle acque del canale irriguo che scorre lungo via Monticelli.

Amianto smantellato e ridotto in pezzi

L’avviso a Chiari Servizi

Del ritrovamento è stata immediatamente anche avvisata la Chiari Servizi che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti.
“Entro la fine della settimana interverremo per ripulire la zona dalle frazioni fini, intese come bottiglie e rifiuti generici. Per quanto riguarda invece l’eternt, dobbiamo eseguire le giuste e complesse procedure”, ha commentato il presidente Marco Salogni. L’invito da parte della municipalizzata è quello di aumentare le segnalazioni tramite i canali ufficiali ovvero il sito o il numero di telefono e la mail presenti su tutti i contenitori.