Alfi Monsters E’ invasione in città e nei dintorni di Brescia. Dal muro del Carmine al sottopasso di via la Marmora, per non parlare della pasticceria Sirani di Bagnolo Mella. La famiglia dei “mostrini” si è allargata e spopola a Brescia e all’estero.

Alfi Monsters E’ invasione in città

Ha cominciato con l’acrilico su tela e i pennarelli. I suoi “mostrini” erano comparsi perfino sul muro di una piazzola di sosta in A4 all’altezza di Cazzago San Martino. Poi è nata la balena con il raffreddore e insieme ad Alessandro Fusari, in arte Alfi, anche Little Whale è cresciuta, a dismisura.

“Era il 5 marzo quando ho affisso al muro del Carmine in via Porta Pile la prima balena con il raffreddore da 3 metri per 2 – ha raccontato – La famiglia si è allargata e dai miei quadri ho estrapolato circa 13 personaggi. Ho affisso alle pareti di alcuni muri della città e della facciata della pasticceria Sirani di Bagnolo Mella circa una ventina di Alfi Monsters”.

Leggi anche:  Allarme droga in città Segnalati quattro giovani

Da Little Whale a Ventosa, da P’orca a Palla, fino a Jerry, Lewis, Bino e Daisy. Questi sono solo alcuni dei “mostrini” di Alfi che, oltre a strappare un sorriso (un bel po’ di selfie) ai passanti e ai turisti, “combattono il degrado in città”.

Al lavoro…

Causa pioggia e freddo, al momento le affissioni di Fusari sono ferme. “Attendo i picchi di caldo per lavorare al meglio con i miei personaggi giganti”, ha concluso. L’artista sta esponendo alcune opere alla galleria di arte contemporanea Gare 82 in via Togni, ma alcuni “monsters” stanno facendo il giro del mondo sulle magliette, sulle cover degli smatphone e affissi a pali della luce e muri in alcune delle maggiori città del mondo.