Il Direttivo del circolo Acli di Manerbio si è rinnovato, ma la presidenza è stata affidata ancora ad Angelo Bertelli.

Circolo Acli: si rinnova il consiglio

Il 19 novembre i soci si sono riuniti in Casa San Martino, nell’omonima via, per le votazioni. Un’affluenza da record per il circolo che ha contato ben 149 votanti. E per la terza volta consecutiva è risultato vittorioso Bertelli con 26 voti; classe 1950, il manerbiese è infatti presidente del circolo Acli dal 2009, con mandato a scadenza quadriennale.

“Gli anni purtroppo scorrono velocemente – aveva detto Bertelli prima delle elezioni – Sembra ieri l’inaugurazione della sede in vicolo Coro e a distanza di soli quattro anni ci siamo trovati in un’ulteriore nuova sede in via San Martino. Sono comunque stati anni ricchi di iniziative e di esperienze nuove che il consiglio del circolo ha proposto sia ai soci che alla comunità. Notiamo con piacere un crescente apprezzamento del nostro operato e un susseguirsi di persone a chiedere informazioni di ogni genere. Per me il circolo è come una seconda famiglia con tutte le problematiche che la stessa comporta. Un ringraziamento particolare lo rivolgo ai componenti del consiglio uscente. Auspico per ingresso di una nuova linfa capace di portare idee nuove e consolidare al meglio le iniziative già poste in essere”.

Il consiglio

Il Consiglio è ora composto da quattro nuovi membri: Paolo Cherubini (20 voti), Luigi Montani (15 voti), Luisa Gandini (15 voti), Antonio Ferraboschi (13 voti). Sono rimasti da mandati precedenti Giuseppe Delmiglio (16 voti) e Angelo Fredi (13 voti). Fuori per pochi voti di scarto Lorella Bonizzoli, Alberto Agosti, Marilena Barbariga e Francesco Piovani. Delmiglio è stato nominato vicepresidente e segretario e il ruolo di amministratore è stato attribuito a Cherubini; i restanti eletti sono consiglieri.

Leggi anche:  Cercasi cittadini meritevoli per il riconoscimento

“Permettetemi un grande, grande grazie a tutti i volontari che in questi anni ci hanno aiutato nello svolgimento dell’attività e soprattutto nella sistemazione della nuova sede – aveva continuato Bertelli – Sono questi volontari che, nell’anonimato, hanno contribuito a far crescere L’associazione con il loro silenzioso ma costante impegno. E un grazie va anche a tutti i tesserati Acli perché con la loro tessera contribuiscono al mantenimento dell’associazione. Un auspicio per il nuovo mandato è quello di vederli più spesso: sarebbe un modo per non far sentire il circolo come un organo a sé stante ma per sentirsi partecipi dell’associazione”.

In questi giorni Bertelli è impegnato nella costruzione del presepe ma dedica spazio anche ad altri progetti concreti per il futuro. Mercoledì il primo incontro, sulla sanità lombarda, con il dottor Fabrizio Bonera. “La nostra intenzione è di sensibilizzare un ampio territorio, anche la direzione provinciale delle Acli – ha spiegato il presidente – Miriamo a temi di vita sociale per i quali organizzeremo incontri informativi. Inoltre, in vista delle elezioni, faremo un corso ‘Abc della politica’ dedicato, soprattutto, a giovani che desiderano correre per ruoli amministrativi”.