Gioco vietato durante le funzioni religiose. Questo il cartello affisso all’ingresso del campetto della parrocchia di San Giovanni.

Gioco vietato

Il campetto sul viale della stazione è di proprietà della parrocchia. Ed è adibito a parcheggio durante le Messe del sabato e della domenica. O, meglio, così sarebbe. I bambini e ragazzi del quartiere, di diverse nazionalità e religioni, si trovano infatti in questo spazio per giocare a calcio. Anche quando il cancello è chiuso. Ecco perché è stato affisso il cartello. Per far rispettare le regole.

Che fare?

Don Giovanni Zini ha chiesto aiuto al Comune. Il sacedote si trova tra due fuochi. Deve tutelare i suoi parrocchiani. Ma non può nemmeno cacciare questi ragazzi, che non sanno dove andare. La vicenda ha innescato un vivace dibattito.

Il servizio

Il servizio su Chiari week. In edicola da stamattina.